default_mobilelogo
facebook_page_plugin

Questi itinerari si snodano in canyon di incredibile bellezza, attraversano ambienti incontaminati immersi in una lussureggiante vegetazione, luoghi selvaggi, appunto!
In queste discese non è tanto l’acqua la vera protagonista, quanto il suo lavoro secolare sulle rocce: scavando ed erodendo la pietra, l’acqua ha creato forre con incredibili salti e alte cascate da scendere con l’ausilio delle corde.
La verticalità è la padrona degli itinerari selvaggi e per affrontarli è necessario non avere timore del vuoto né soffrire di vertigini.
In alcuni itinerari lo scorrimento dell’acqua, anche se moderato, è presente per tutto l’anno, anche in piena estate, e ciò permette di percorrerli anche quando tutte le altre forre acquatiche sono in secca.
Altri sentieri, invece, sono sempre asciutti, pertanto si cammina in straordinarie fenditure nella roccia, circondati da pareti rocciose dalle altezze vertiginose, alternando il cammino nella verdeggiante vegetazione con l’emozione di calarsi con le corde lungo ripide rupi.

Nascosto tra le pieghe della Valnerina questo canyon è uno di più emozionanti e divertenti della valle e riserva a chi la percorre, sempre forti emozioni. Si inizia fin da subito nella parte più stretta e profonda della forra con un susseguirsi di scivoli e salti di roccia fino ad arrivare alla grande cascata di 30 metri… adrenalina allo stato puro! Da qui in poi la valle diventa più ampia, ma le sorprese non sono finite, ancora scivoli e ancora cascate da scendere in corda circondati da un ambiente veramente incantevole.

Siamo ancora in Valnerina questa volta in un canyon asciutto, che riserva gli amanti dell’avventura emozioni assicurate. Percorrendolo, sormontati da altissime pareti di roccia si andrà alla scoperta di luoghi selvaggi con calate su corda fino a 35 metri .

le nostre foto su Instagram